Dove si coltivano idee storte ma ben piantate.

Articoli con tag ‘twitter’

Bollitica mista.

In questi giorni è successo un po’ di tutto, e questo è senza dubbio molto positivo per le piantine del mio ScEMENZAIO: il governo vuole togliere il segreto di Stato dalla vicenda Ilaria Alpi, c’è stata la giornata mondiale della felicità (tranquilli, B. è ancora vivo), Moretti (manager delle FS) si è lamentato del suo “magro” stipendio, Erdogan ha chiuso twitter, rivelazioni shock sul rapimento Moro, insomma, giorni di ordinaria follia.
Ma ora, basta chiacchere e sotto con il concime!

Giornata Mondiale della felicità. Corro subito a vedere se sono arrivati gli 80 euro di Renzi.

Il Governo avvierà le verifiche per aprire gli armadi della vergogna. Giusto il tempo di capire se i reati sono prescritti.

Alan Friedman: ho 9 ore d’inediti su Berlusconi. Doveva essere un gran bel festino.

Erdogan blocca twitter. Impara da noi, dilettante: usa il segreto di Stato.

Moretti (quello delle ferrovie): se tagliano gli stipendi ai manager me ne vado. E quando ci ricapiterà un’occasione simile?

Renzi: non aumento le tasse. Liberalizzerà il commercio di organi.

Erdogan chiude i social per non far vedere i suoi filmati hard. Da noi li avrebbe usati per fare campagna elettorale.

Nuovi misteri nel mistero Moro: come ha fatto l’ispettore Enrico Rossi ad andare in pensione a 52 anni?

“I Servizi Segreti aiutarono le Br in via Fani”. Da soli non sarebbero mai riusciti a trovare parcheggio nell’ora di punta.

Expo2015, la Regione #Lombardia indica il nuovo direttore dei lavori: Diabolik.

Moretti: potrei lavorare gratis. La logica vorrebbe che fosse lui a pagare i pendolari.

Renzi contrario all’inserimento del suo nome nel simbolo. Eppure non sfigurerebbe tra il rubidio e l’ittrio.

 

Annunci

Sssh! Silenzio, parla la Par Condicio.

Quel genio di Alberto @rstlrt ha fatto la pensata della settimana: per protestare contro la scemenza fatta a legge che passa sotto il nome di Par Condicio, da oggi scriverò le mie stupidate con l’hashtag #twitandsssh al posto dell’usuale #twitandshout. Gli argomenti? Li scegliamo noi, quello di oggi è la disoccupazione giovanile arrivata alla cifra record del 37%. Cacchio, era dalle superiori che non facevo autogestione! È ora di aprire le porte del ScEMENZAIO!..

Disoccupazione giovanile al 37%. Meglio un disoccupato oggi che un esodato domani.

Disoccupazione al 37%, Fornero: la nostra riforma contrasta la precarietà. Trasformandola in disoccupazione.

Disoccupazione giovanile al 37%. Il pianto greco si avvicina a grandi passi.

Disoccupazione giovanile al 37%. Inutili gli sforzi del governo per cercare qualcuno che stia peggio di noi.

Disoccupazione giovanile al 37%. Ma ora parliamo di cose interessanti: quando gioca la Juve?

In Italia 1 giovane su tre è disoccupato, gli altri 2 sono choosy.

Disoccupazione giovanile al 37%. Quando Jobs diceva ai giovani “Stay hungry” forse non intendeva in senso letterale…

Disoccupazione giovanile al 37%. Monti aveva previsto una crescita nel 2013, solo non ha specificato di cosa.

Disoccupazione giovanile al 37%. Finalmente si realizza il sogno di Berlusconi: voi aerei pieni. Destinazione: Germania.

Disoccupazione giovanile al 37%. La perdita delle cene eleganti inizia a farsi sentire.

 

Habemus Bersani.

Oggi giornata all’insegna delle “grandi” innvovazioni: Bersani viene eletto come candidato premier per le prossime politiche e il Papa apre un account su twitter per mandare messaggi ai fedeli. Entrambi auspicano un rinnovamento pur restando nella tradizione, proprio come insegnava Tomasi di Lampedusa: ma non saranno un po’ troppi semi per il mio ScEMENZAIO? Ovviamente no…

Il Giornale di Sallusti titola “Restano comunisti”. Ma lo sanno che ha vinto Bersani?..

Il Papa apre un account su twitter: è molto seguito, ma lui non segue nessuno. Insomma, pulisce casa ma non ospita.

Berlusconi pensa a sfidare Bersani e dichiara: la sinistra è sempre uguale. Senti chi parla!

Il Papa arriva su twitter. Salmo responsoriale: ritwittiamo tutti insieme “Ascoltaci, oh Signore”.

Bersani vince le primarie e promette innovazione: il PD potrebbe diventare addirittura un partito di sinistra.

Per seguire il Papa su twitter bisogna essere battezzati? Lo chiedo perché per tutto il resto è indispensabile.

Bersani vince. Renzi: è colpa mia. C’era quasi riuscito a dividere il PD, ma in matematica non si può dividere per zero.

Guardiamo il lato positivo: con un Angelus di 140 caratteri è difficile addormentarsi.

Bersani vince le primarie e il Papa arriva su twitter. Tra 18 giorni i Maya risolveranno entrambi i problemi.

Bersani vince le primarie e il Papa arriva su twitter. A proposito, come stanno i primogeniti?

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: