Dove si coltivano idee storte ma ben piantate.

Articoli con tag ‘Salvini’

Oltre alla tragedia, il danno.

Non bastavano 900 persone morte, ora ci toccano pure i commenti dei vari politici. E ce n’è per tutti i gusti: dagli avvoltoi a caccia di voti alle iene che cercano d’imbellettarsi e di autoproclamarsi. Le uniche contente sono le piantine del ScEMENZAIO: è tutto concime che cola.

Naufragio nel Canale di Sicilia, Renzi: come restare insensibili? Fino ad ora i politici ci son riusciti benissimo.

Salvini: servono altri 700 morti per bloccare le partenze? Ma no, a volte basta un buco nello scafo.

Tragedia nel Canale di Sicilia: stanno parlando i politici.

Santanché: bisogna affondare i barconi. Va bene, ma solo se si offre volontaria come gommone.

Pier Ferdinando Casini propone il blocco navale. Ah, la carità cristiana!

Pier Ferdinando Casini propone il blocco navale. Per ora è riuscito a causarmi solo quello intestinale.

Renzi sul naufragio nel Canale di Sicilia: Berlusconi ha detto cose molto più sagge di Salvini. Per dire come siamo messi.

Salvini replica al cardinal Poletto: mi dica come fare a evitare le stragi in mare. Non suggerisca, deve farcela da solo.

Rodi, naufraga barcone con 200 migranti. E accendetelo sto faro.

(In Africa son talmente disperati che fanno rotta per la Grecia)

Mogherini: evitare che i barconi partano. Giusto, chiudiamo i Club Med.

Santanchè: bisogna allertare l’aeronautica e affondare i barconi. Gli autobus stanno già scaldando i motori.

Salvini 2: la vendetta. Della grammatica.

No, dico, ma vuoi che tutto il concime gentilmente fornito da quel novello Hemingway che passa sotto il nome di Matteo Salvini vada sprecato? Certo che no, ho appena rintuzzato le piantine del ScEMENZAIO e non voglio di certo farle appassire di nuovo!..

Salvini presenta il suo libro: “Ma dov’è il pulsante per accenderlo?”

Esce il libro di Salvini: “Il Matteo-pensiero dall’A alla Z”. Beato lui che ha capito cosa passa nella testa di Renzi.

Salvini riassume il suo pensiero in un libro: 256 pagine bianche.

Esce il libro di Salvini. No, dico, ma mettetevi nei panni di quel povero ghostwriter.

Esce il libro di Salvini: “Il Matteo-pensiero dall’A alla Z”. Per la X ti suggerisco “xenofobia”.

Pubblicato un libro su Salvini‬. Ora non gli resta che imparare a leggere.

Che spreco: un intero libro sul Salvini-pensiero quando bastava un post-it.

…ma dov’eri finito?

Tranquilli, sono in salute. Non come le mie piantine di scemenza, ma quasi.
Ho avuto dei mesi di travaglio (non nel senso di Marco) ma ne sono uscito vivo e vincitore: la guerra alle doppie punte è finita. Per incondizionata resa: sono ormai quasi calvo.
A parte questo direi che va tutto bene, tranne che per un particolare: giovedì Salvini presenterà il suo libro.
A questo punto mi aspetto che anche il Trota ne scriva uno, appena riesce a trovare un ghostwriter che non gli rida in faccia. Non quella, l’altra.

Salvini presenta il suo libro: “Non chiedetemi come funzioni”.

Salvini presenta il suo libro. Trema, Fabio.

Salvini presenta il suo libro. Ma la Pimpa non era di Altan?

Giovedì Salvini presenterà il suo libro. Ha giusto il tempo di sbirciare le soluzioni a pagina 46.

Giovedì Salvini presenterà il suo libro. Non so, mi trovo meglio con la diavolina.

Giovedì Salvini presenterà il suo libro. Doppio velo.

Salvini ha scritto un libro. Ormai ha preso il Volo.

Salvini ha scritto un libro. Poi arrivano le cavallette, se non erro.

Salvini ha scritto un libro. Parla della cosa che conosce meglio: niente.

Largo ai diversamente vecchi.

La notizia non-notizia di oggi è che la politica si sta leggermente e lentamente svecchiando. Ben (sottolineo ben) due neo-segretari di partito sono under 40, cosa che sarebbe appena normale in qualunque altra nazione, ma qui fa notizia. Renzi, infatti, è il nuovo segretario del PD, mentre Salvini ha vinto la bagarre contro Bossi e si prepara a diventare presidente del cerchio magico della Lega Nord. Che sia un nuovo inizio? O solo l’inizio della fine? Ai postumi l’ardua sentenza, noi chiniam la testa dinnanzi alle piantine appena nate nel mio ScEMENZAIO…

Cota pensa che Salvini possa fare un buon lavoro. Non vedremo mai più Cota e Salvini affiancati a parole come “pensa” e “lavoro”.

Cota: le primarie della Lega sono state un bel momento di democrazia. Ci dica, come avete superato lo shock anafilattico?

Il neo eletto Salvini dichiara che il suo prossimo bersaglio sarà l’Europa. C’è da augurarsi che la cosa sia reciproca.

Salvini è il nuovo braccio destro di Bossi. Ecco, così ne ha due che funzionano poco.

Avremo un parlamento così giovane che quando il Presidente della Camera suona la campanella, i deputati pensano che è per la ricreazione.

Sono curioso: quanto pagava la Lega per convincere gli elettori ad andare alle primarie? Vista l’affluenza, direi poco…

Carica dei 40enni alla guida dei principali partiti. La vera novità è che non sono delle escort.

 

Pare che in Italia la gioventù politica si stia facendo strada. Non ci resta che attendere l’arrivo di quella capace.

 

Salvini è il nuovo segretario della Lega Nord: l’ha votato tutto il suo condominio.

Titola il Corriere: Renzi, Salvini, Alfano, Meloni, la politica italiana diventa under 50. Credo si riferiscano al Q.I.

 

Giunta è l’ora che volge al designo.

La coltivazione in serra di oggi ha per tema l’annuncio dei componenti della “nuova” giunta della Regione Lombardia. Formigoni ci da alcune anticipazioni su Twitter e poi, nel pomeriggio, la presentazione ufficiale. Posso io esimermi dallo spargere semi nel ScEMENZAIO?! Ovviamente no. Eccoli:

Giunta Formigoni: ex magistrato Giuseppe Grechi assume deleghe sulla Trasparenza. Darà una mano a cercare le famose ricevute.

Varata la nuova Giunta Formigoni. Mi raccomando l’orchestrina: è importante in ogni nave, prossima all’affondamento, che si rispetti.

Sole24Ore: classifica regionale condannati e indagati. 1° posto Sicilia, 2° lombardia e 3° calabria. Le speranze della rimonta affidate alla nuova giunta Formigoni.

Formigoni vuole una nuova legge elettorale che elimini il listino. Tranquilli assessori, non quello dei prezzi.

Andrea Gibelli, vicepresidente Lombardia: l’obiettivo primario è andare alle elezioni. Una volta si diceva “tirare a campare”.

Oggi Formigoni ha steso due cose: la lista degli assessori e la Regione Lombardia. Non resta che stendere un velo pietoso.

Formigoni vara la nuova giunta e la Lega lancia la candidatura di Maroni. Le disgrazie non vengono mai da sole.

La nuova squadra di Formigoni sarà composta da 40 assessori, in omaggio ad Alì Babà.

Formigoni fa i nomi della sua Giunta. Non è carino, però, fare i nomi dei complici…

Formigoni: Andrea Gibelli, Lega Nord, sarà assessore alle Attività produttive. Della Tanzania.

Matteo Salvini (Lega Nord) ironizza: “Formigoni ormai mangia, beve e dorme su Twitter”. Il dramma è che ci scrive pure!..

Formigoni: sono abituato a rispettare gli accordi. Quindi dividerete in parti uguali?

Questa mattina Formigoni ha scritto su twitter un’anticipazione sulla sua nuova giunta: il buongiorno si vede dal mattino.

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: