Dove si coltivano idee storte ma ben piantate.

Articoli con tag ‘Lega Nord’

Largo ai diversamente vecchi.

La notizia non-notizia di oggi è che la politica si sta leggermente e lentamente svecchiando. Ben (sottolineo ben) due neo-segretari di partito sono under 40, cosa che sarebbe appena normale in qualunque altra nazione, ma qui fa notizia. Renzi, infatti, è il nuovo segretario del PD, mentre Salvini ha vinto la bagarre contro Bossi e si prepara a diventare presidente del cerchio magico della Lega Nord. Che sia un nuovo inizio? O solo l’inizio della fine? Ai postumi l’ardua sentenza, noi chiniam la testa dinnanzi alle piantine appena nate nel mio ScEMENZAIO…

Cota pensa che Salvini possa fare un buon lavoro. Non vedremo mai più Cota e Salvini affiancati a parole come “pensa” e “lavoro”.

Cota: le primarie della Lega sono state un bel momento di democrazia. Ci dica, come avete superato lo shock anafilattico?

Il neo eletto Salvini dichiara che il suo prossimo bersaglio sarà l’Europa. C’è da augurarsi che la cosa sia reciproca.

Salvini è il nuovo braccio destro di Bossi. Ecco, così ne ha due che funzionano poco.

Avremo un parlamento così giovane che quando il Presidente della Camera suona la campanella, i deputati pensano che è per la ricreazione.

Sono curioso: quanto pagava la Lega per convincere gli elettori ad andare alle primarie? Vista l’affluenza, direi poco…

Carica dei 40enni alla guida dei principali partiti. La vera novità è che non sono delle escort.

 

Pare che in Italia la gioventù politica si stia facendo strada. Non ci resta che attendere l’arrivo di quella capace.

 

Salvini è il nuovo segretario della Lega Nord: l’ha votato tutto il suo condominio.

Titola il Corriere: Renzi, Salvini, Alfano, Meloni, la politica italiana diventa under 50. Credo si riferiscano al Q.I.

 

Monito di Napolitano e insulti dalla Lega: fin qui tutto normale.

Oggi il Presidente della Repubblica ha invitato i partiti a non fare calcoli politici e a impegnarsi per la stabilità, unica via di fuga per l’Italia.
Per tutta risposta, quel genio della Valandro, Lega Nord, augura via Facebook al ministro Kyenge di essere stuprata, di modo che metta la parola fine ai reati commessi dagli stranieri sul suolo iatliano. Qualcosa mi dice che mentre Napolitano parlava questa qui era in bagno. Oppure, è semplicemente gelosa delle piante del mio ScEMENZAIO e ha deciso di coltivar scemenza pure lei.

Napolitano: no a meschini calcoli di convenienza. Ma non erano larghe intese?

La Valandro si scusa con il ministro Kyenge dicendo “sono una persona pacifica”. Ah meno male, pensa se fosse anche razzista.

Nuovo monito di Napolitano ai partiti: no a meschini calcoli di convenienza. Deduco che sia in arrivo un altro lodo.

Bubbico: occorre intervenire per fermare il razzismo sul web. Togliere la tastiera ai leghisti potrebbe essere un buon inizio.

Napolitano: attenzione ai focolai di estremismo. In effetti si sta avvicinando la fine del mese.

La Valandro sarà espulsa dal Carroccio. Ma prima tirate fuori i nomi di chi ce l’ha fatta entrare.

 

Valandro: nella sede della Lega ho addirittura accolto persone del Congo. È quel “addirittura” che proprio stride…

 

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: