Dove si coltivano idee storte ma ben piantate.

Articoli con tag ‘lavoro’

Il paese dell’ombrello.

Rassegnamoci: l’Italia è il paese dell’ombrello. Da una parte abbiamo un simpatico Maradona che fa il gesto dell’ombrello al fisco italiano, dall’altra abbiamo un Letta che l’ombrello di Altan lo infila nei disoccupati dicendo che sono una zavorra per il paese. E le mie piantine? Loro si crogiuolano all’ombra degli ombrelli, guardate un po’ che cosa è spuntato…

Maradona fa il gesto dell’ombrello al fisco. Meno male, per un attimo ho temuto che scendesse in campo.

Letta: “Giovani disoccupati sono l’incubo per l’Italia”. Che è come dire “Se siete senza lavoro è per colpa vostra”.

Maradona fa il gesto dell’ombrello al fisco. Gettando così le basi per un nuovo ventennio.

Letta: “Giovani disoccupati sono l’incubo per l’Italia”. Si fanno mantenere in aperta concorrenza sleale verso i parlamentari.

Maradona fa il gesto dell’ombrello al fisco. Punta tutto sull’incapacità d’intendere e di volere.

Letta: “Giovani disoccupati sono l’incubo per l’Italia”. Sconvolgente: in Italia ci sono ancora dei giovani.

Maradona fa il gesto dell’ombrello al fisco. Il Comune di Arcore è già pronto a consegnare le chiavi della città.

Letta: “Giovani disoccupati sono l’incubo per l’Italia”. Cari esodati, arrangiatevi!

Maradona fa il gesto dell’ombrello al fisco. Come un Sig. Rossi qualunque.

Letta: “Giovani disoccupati sono l’incubo per l’Italia”. Ci credo: le interminabili file per espatriare sono un bel problema!..

Maradona fa il gesto dell’ombrello al fisco. Brunetta: Fabio Fazio è ancora peggio. Non mi dica che nemmeno lui ha pagato l’IMU!..

 

Letta: “Giovani disoccupati sono l’incubo per l’Italia”. Mi creda, è l’Italia che è l’incubo dei disoccupati.

 

 

 

In Italia qualcosa cresce.

Sempre a fare i disfattisti!.. Anche qui da noi c’è qualcosa che cresce e che torna ai livelli del 1977: la disoccupazione. Gli italiani hanno sempre meno soldi, sempre meno fiducia nel futuro e sempre meno lavoro. Buttiamo queste tre cose nel ScEMENZAIO e vediamo un po’ cosa nasce…

Gli italiani, in media, fanno due giorni di permanenza in un luogo di vacanza. È difficile resistere più a lungo senza mangiare.

ISTAT: la disoccupazione in Italia sale al 12,2%, record dal 1977. Tranquilli, possiamo ancora peggiorare.

Disoccupazione al 12,2%, fra i giovani arriva a quota 38,5%. Ho paura a chiedermelo, ma cos’altro può andare male?

In Italia ci sono 3.140.000 persone che non lavorano. Parlamentari esclusi.

Sale la disoccupazione nell’Unione Europea. Siamo già al momento “mal comune, mezzo gaudio”.

Il più alto tasso di disoccupati è in Spagna. È bello poter contare sulla UE, c’è sempre qualcun altro che possiamo prendere in giro!..

Diminuiscono i morti sul lavoro. E tutto questo grazie alla disoccupazione!..

Letta sta pensado a nuovi provvedimenti: metterà un contatore di disoccupati aggiornato in tempo reale sul sito web del governo.

 

Disoccupazione in aumento. Vuoi dimagrire? Diventa cittadino italiano!

 

Decido domani. E domani? Decido domani.

Dopo l’incontro tra Letta e Berlusconi, a valle della condanna di quest’ultimo per inezie tipo prostituzione minorile, ecco che il Consiglio dei Ministri vara il suo piano di rilancio, decidendo di non decidere. Strano, eh?
L’aumento dell’IVA viene rinviato a settembre, l’acquisto degli F35 viene rinviato alla decisione delle Camere (che, per inciso, avevano già deciso) e il piano per rilanciare il lavoro viene messo a punto riconoscendo sgravi fiscali agli under 30 al primo impiego (cioè al 2% della popolazione, nascituri inclusi). Ci sono delle ottime premesse per far nascere taaante piantine di scemenza nel mio ScEMENZAIO!..

Letta e Berlusconi, summit di oltre tre ore. Silvio deve avergli fatto l’elenco dettagliato dei suoi processi.

Colloquio Letta-Berlusconi: il premier si dice soddisfatto, non c’è volontà di rompere. Ah bene, e Letta che dice?

Il Governo ha preparato il piano giovani. Quindi gli esodati son fottuti.

Letta: le coperture vanno trovate dentro il bilancio. Ma con parecchia creatività.

Piano giovani: previsti sgravi fiscali per chi assume una sexy infermiera, una suora o una poliziotta.

Letta: sgravi fiscali a chi assume. Credo si riferisca alle sostanze stupefacenti, son le uniche cose assunte regolarmente in Italia.

Per il lavoro Letta ha un piano. Sì, il piano terra.

Gli F35 hanno problemi di sicurezza. Ora ho capito perché li compriamo!..

IVA e lavoro, Letta presenta il suo piano: ognuno per sè e Dio per tutti.

 

Abbiam bisogno di Canadair ma noi compriamo F35. Non diciamogli che abbiam bisogno di mangiare che poi ci comprano del cemento

Letta: non è il momento di scelte che sfasciano i conti pubblici. Tipo comprare una flotta di F35, per dire.

 

Camusso vs Letta. Meglio di Rocky!

Oggi Susanna Camusso attacca il governo di larghe intese dicendo che non hanno la minima intenzione di fare qualcosa. Secondo il segratario della CGIL, il governo parla solo e non fa nulla. Ehi, Susanna: siamo in Italia, te lo ricordi vero? Quindi di cosa ti stupisci? Io mi stupisco solo di quanto in fretta crescano le mie piantine nello ScEMENZAIO: dev’essere il concime…

Letta decide di non decidere.

Il governo, sul lavoro, fa come quando ci si mette a dieta: si comincia lunedì. Non si sa quale ma senza dubbio sarà un lunedì.

Camusso: dal governo solo annunci. Li potete trovare nella pagina dedicata alle aste fallimentari.

Camusso: il governo moltiplica i dossier e non decide sui singoli capitoli. Lo fa proprio per evitare che il governo capitoli.

Camusso: il dibattito su Iva e Imu è da campagna elettorale. Ma è ovvio, altrimenti nessuno si sognerebbe di parlarne.

“Il lavoro? Ho un piano per la prossima settimana” disse Letta trafiggendo la Camusso con il naso.

Camusso a Letta: nessuna cambiale in bianco. Beh, sarebbe una grande novità rispetto al solito assegno scoperto.

Camusso: il governo deve investire e guardare il territorio. Quando guarda fa una TAV, forse è meglio che si distragga un po’

 

Il piano di Letta sul lavoro è segreto, ma così segreto, ma così segreto, che manco lui lo conosce.

La prossima settimana Letta presenterà il suo piano per il lavoro. Ma ci vuole così tanto per trovare una scusa?

 

I nostri ultimi 25 anni.

In Governatore di Bankitalia Visco dice che il nostro paese è fermo a 25 anni fa. Che inguaribile ottimista.
Insomma, a sentir Visco la soluzione è intorno a noi: basterebbe solo che il governo la smettesse di far melina e iniziasse a fare quello per cui lo paghiamo. Ma tutto questo accadrà solo tra altri 25 anni.

Visco: alcune banche rischiano, indebolite da recessione. Noi invece stiamo in una botte di ferro!..

Visco: le banche sono in sofferenza. Benvenute nel mondo reale.

Visco chiede alle banche uno sforzo sull’efficienza e sui costi. Di prestar denaro, ovviamente, manco se ne parla.

Possiamo farcela solo se chi governa riuscirà ad attuare riforme efficaci e lungimiranti. Ma sta già per cadere il governo?

Visco dice che l’Italia è ferma e che i politici non sanno cosa fare. Io una mezza idea ce l’avrei.

Visco: l’Italia è incapace di rilanciare l’economia nazionale. Prima dovrebbe iniziare con l’averne una, per esempio.

Come da tradizione, Visco rilascia le “Considerazioni finali”. Che da oggi chiameremo “Prognosi riservata”.

Visco: i politici stentano a mediare tra interesse generale e interessi di Berlusconi.

Visco: ridurre il cuneo fiscale. Che ormai più che a un cuneo assomiglia sempre di più a un bidone aspiratutto.

Visco: azione di supervisione su Monte Paschi è stata continua e crescente. Pensa se se ne fosse fregato!..

Visco: Italia ferma da 25 anni. Il solito cauto ottimismo.

 

Visco: paese indietro di 25 anni. Ma smettiamola con sti allarmi! Ora scusate, ma sto per perdermi l’inizio di “Non è la Rai”.

 

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: