Dove si coltivano idee storte ma ben piantate.

Articoli con tag ‘IVA’

Decido domani. E domani? Decido domani.

Dopo l’incontro tra Letta e Berlusconi, a valle della condanna di quest’ultimo per inezie tipo prostituzione minorile, ecco che il Consiglio dei Ministri vara il suo piano di rilancio, decidendo di non decidere. Strano, eh?
L’aumento dell’IVA viene rinviato a settembre, l’acquisto degli F35 viene rinviato alla decisione delle Camere (che, per inciso, avevano già deciso) e il piano per rilanciare il lavoro viene messo a punto riconoscendo sgravi fiscali agli under 30 al primo impiego (cioè al 2% della popolazione, nascituri inclusi). Ci sono delle ottime premesse per far nascere taaante piantine di scemenza nel mio ScEMENZAIO!..

Letta e Berlusconi, summit di oltre tre ore. Silvio deve avergli fatto l’elenco dettagliato dei suoi processi.

Colloquio Letta-Berlusconi: il premier si dice soddisfatto, non c’è volontà di rompere. Ah bene, e Letta che dice?

Il Governo ha preparato il piano giovani. Quindi gli esodati son fottuti.

Letta: le coperture vanno trovate dentro il bilancio. Ma con parecchia creatività.

Piano giovani: previsti sgravi fiscali per chi assume una sexy infermiera, una suora o una poliziotta.

Letta: sgravi fiscali a chi assume. Credo si riferisca alle sostanze stupefacenti, son le uniche cose assunte regolarmente in Italia.

Per il lavoro Letta ha un piano. Sì, il piano terra.

Gli F35 hanno problemi di sicurezza. Ora ho capito perché li compriamo!..

IVA e lavoro, Letta presenta il suo piano: ognuno per sè e Dio per tutti.

 

Abbiam bisogno di Canadair ma noi compriamo F35. Non diciamogli che abbiam bisogno di mangiare che poi ci comprano del cemento

Letta: non è il momento di scelte che sfasciano i conti pubblici. Tipo comprare una flotta di F35, per dire.

 

Ma, aumenta? …e quanto aumenta?

Il Governo Letta è sempre di più un mistero buffo. Anzi, buffetto. La decisione se aumentare o no l’IVA pare essere diventata una questione vitale per il paese, la razza umana e l’universo intero, soprattutto per il PDL che non perde mai un’occasione per fare campagna elettorale. A proposito di campagna e di roba coltivata, vediamo un po’ cos’è nato da tutta questa vicenda nel mio ScEMENZAIO…

In Italia aumenta quello che dovrebbe diminuire e diminuisce quello che dovrebbe aumentare.

Alfano: non è un capriccio ma l’obiettivo che ci siamo dati. Soprattutto adesso che non c’è un governo Berlusconi.

La proposta di Fassina: aumentiamo di 15 miliardi, ne sblocchiamo 40, allineiamo i 44 gatti e con il resto di 2 stiamo a posto.

Fassina: recupero risorse dall’evasione per aumentare le detrazioni ai redditi bassi. Perfetto, se solo non fossimo in Italia.

Fassina: rinviare la scadenza di luglio a fine gennaio 2014. Tipico dell’Italia: spostare il problema invece di risolverlo.

Cicchitto: il doppio no al blocco dell’Iva e all’abolizione dell’Imu non è accettabile. Quando ieri Napolitano ha parlato, lui era in bagno.

Saccomanni: allo studio tutto il ventaglio delle soluzioni. In effetti abbiamo bisogno di farci aria per riprenderci…

Alfano: no aumento Iva, stop Imu su prima casa e tanti saluti alle larghe intese.

 

Zanonato: i soldi per evitare l’aumento IVA non ci sono. Casualmente ci sono, invece, per comprare utilissime navi da guerra.

 

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: