Dove si coltivano idee storte ma ben piantate.

Articoli con tag ‘Giovanardi’

Il piacere di chiamarsi Giovanardi.

Oggi i giudici della Corte d’Assise hanno pronunciato la sentenza sul processo Cucchi: condannati i medici, liberi tutti gli altri. In pratica Stefano Cucchi si è picchiato da solo ed è morto di stenti a causa dei medici e non per i sei giorni lasciato in una cella senza veder nessuno, medici inclusi. Può quindi una mente illuminata come quella di Giovanardi risparmiarci i suoi inutili commenti su una vicenda tanto dolorosa? Ovvio che non può, altrimenti il mio ScEMENZAIO che ci sta a fare?..

Quella di Cucchi è una vicenda umana contrassegnata da gravi patologie: quelle di Giovanardi.

Il sangue nella foto di Aldrovandi era un cuscino, la sentenza Cucchi è giusta e Giovanardi è un homo sapiens.

Sentenza Cucchi: pm aveva contestato a medici e infermieri il reato di abbandono di incapace, ma non si riferiva a Giovanardi.

Una volta i medici recitavano il giuramento di Ippocrate, da oggi quello dell’ipocrita.

Giovanardi rilascia commenti sulla sentenza Cucchi, dimostrando di non aver ancora risolto il problema dell’incontinenza.

Giovanardi: il tempo ha fatto giustizia di un linciaggio mediatico. Qualcuno gli dica che non è una delle sentenze Berlusconi.

Giovanardi è convinto che Cucchi sia morto per problemi di salute. Succede, quando la distanza tra pelle e manganello tende a zero.

Sicuramente quella del caso Cucchi è una sentenza sbagliata: la conferma è nei commenti entusiasti di Giovanardi.

Sentenza Cucchi, Giovanardi esulta: Giustizia è fatta. Sì, è fatta di allucinogeni.

Presto le motivazioni della sentenza Cucchi: quindi può ancora morire una terza volta.

Sentenza Cucchi: sorridono soddisfatti degli imputati assolti. Sorride bene chi sorride ultimo.

Cucchi: per i giudici la morte fu colpa dei medici. Che notoriamente curano con i manganelli.

 

Annunci

Omofobia, questa (troppo) conosciuta.

Quindi oggi è la giornata mondiale contro la Biancofiore e Giovanardi?
Beh sì, in effetti andrebbe istituita. Per il momento ci dobbiamo accontentare della giornata mondiale contro l’omofobia, una di quelle giornate dove i vari politici ci deliziano con dichiarazioni da baci perugina ma di approvare leggi apposite manco se ne parla. Se potete, state meno di fronte ai microfoni e un po’ di più in aula a fare leggi, magari funziona. Che ne dite?..

Servono passi significativi verso una legge contro l’omofobia. Ad esempio togliendo il microfono a Giovanardi.

Per Napolitano urge una legge contro l’omofobia. Tra le altre cose.

L’omofobia indica la paura dei propri simili. Ma non si fa prima a chiamarla stupidità?

Anch’io sogno di fare una legge che lasci senza parole Giovanardi.

Oggi giornata mondiale contro l’omofobia. Ma domani è un altro giorno.

L’Unione Europea dice che un omosessuale su 4 è vittima di aggressioni. Gli altri 3, semplicemente, non sporgono denuncia.

Oggi, ma solo per oggi, possiamo ignorare le scemenze che spara la Biancofiore.

Boldrini dice basta alle discriminazioni. Anche lei emigra?

Non capisco: oggi è la giornata mondiale contro l’omofobia o è quella a favore dei comunicati banali del politico di turno?

Omofobia: peggio dell’Italia solo la Bulgaria. Biancofiore, confidiamo in lei per battere i bulgari!

Diciamo “no” all’omofobia e poi tolleriamo la Lega Nord. Un “no” all’italiana, insomma.

Omofobia, un terzo dei parlamentari firma la nuova proposta di legge. I rimanenti, a rigor di logica, difendono l’omofobia.

Mi piacerebbe che non ci fossero più giornate mondiali, ma mi rendo conto che pretendere umanità dall’essere umano è troppo.

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: