Dove si coltivano idee storte ma ben piantate.

Articoli con tag ‘Costituzione’

Malsana e gracile costituzione.

Oggi il Presidente della Repubblica ha rilasciato un’intervista al TG5 dove ricorda l’articolo 1 della nostra costituzione. E senza suggerimenti.
Bene, ma come può una Repubblica essere fondata sul lavoro quando di lavoro non ce n’è e i vari governi che si sono succeduti non han fatto nulla? Io butto tutto questo nello ScEMENZAIO, e vediamo un po’ che cosa nasce…

Napolitano ricorda l’articolo 1 della costituzione. Quello dove si dice che la sovranità appartiene al porcellum.

L’Italia è una Repubblica democratica fondata sulla cassa integrazione.

Napolitano: colto in ritardo il dilagare della disoccupazione. Quelle file di fronte alla Caritas, in effetti, erano sospette.

Napolitano: dobbiamo essere una Repubblica all’altezza dell’articolo 1 della Costituzione. C’è solo un modo: cancelliamolo.

Napolitano: sono cambiate le tecnologie. L’ha comunicato ai giornalisti con un piccione viaggiatore.

Monito di Napolitano: ritardi sul lavoro. Letta ha sbagliato a puntare la sveglia.

Napolitano: l’Italia sia veramente fondata sull’articolo 1 della Costituzione. Questo potrebbe essere un grave precedente.

Napolitano: sono cambiate le tecnologie. L’ha letto su Facebook.

Napolitano: la disoccupazione giovanile non è un problema puramente italiano. Siamo già al momento “mal comune mezzo gaudio”.

Napolitano: si è colto molto in ritardo il dilagare della disoccupazione. Strano: secondo Berlusconi la crisi è finita anni fa.

Napolitano ci ricorda il valore dell’articolo 1 della costituzione. Sui 2 centesimi, al cambio attuale.

Napolitano: mettere in atto di efficaci soluzioni per rilanciare l’occupazione. Letta sta sbirciando a pagina 46.

Napolitano ha ribadito l’importanza dell’articolo 1 della costituzione. Tra un singhiozzo e l’altro.

 

Napolitano ricorda l’articolo 1 della costituzione. L’ha cercato in tutti i necrologi.

 

La vita è tutta un bis.

Oggi, per la seconda volta, Napolitano pronuncia il discorso d’insediamento e giura sulla Costituzione. Al duevolte Presidente scivola una lacrima sul viso e, già che c’è, cazzia per bene i politici presenti. E questi che fanno invece di stare zitti, fare la faccia triste e dire “d’oh”? Applaudono. Solo in Italia può accadere una cosa simile. Ma meno male che il mio ScEMENZAIO gode di ottima salute, ed è pronto ad accogliere tutti i semi di scemenza di oggi!..

Oggi alle 17 Napolitano terrà il discorso d’insediamento. Praticamente un’omelia funebre.

Al giuramento di oggi qualcuno in lacrime c’era: la costituzione.

Mi raccomando Presidente, si ricordi di cambiare la data sul discorso d’insediamento.

Riuscirà Napolitano a sottrarsi all’abbraccio di Bersani? È da ieri che abbraccia tutti…

Alle 17 Napolitano giura sulla costituzione e sulla testa dei figli di Berlusconi.

Alle 17 Napolitano canterà “Ancora tu”, dirigono PD e PDL.

Alle 17 Napolitano giurerà sulla costituzione. Per questa volta, la prego, non incroci le dita.

Napolitano alle 17 terrà il discorso d’insediamento. Prevista cerimonia “sobria”, come in ogni funerale che si rispetti.

Alle 17 andrà in onda a reti unificate il Requiem della Repubblica. Officerà il rito il Presidente Napolitano.

In Italia pare sia tradizione concedere il bis. Capito, Ratzinger?

Oggi Napolitano giurerà. Che la voce in quelle intercettazioni non è la sua.

Napolitano commosso per il giuramento bis. Tranquillo Presidente, pure a noi viene da piangere, anche se per altri motivi.

Crimi: il comportamento del M5S in Aula sarà istituzionale ed ineccepibile. Ma come, niente vaffa, oggi?

Napolitano nel suo discorso bacchetta i politici, e questi applaudono pure. Ma ci sono, o ci fanno?

Napolitano è il nonno della Fornero. E adesso abbiamo le prove.

In Italia non buttamo via niente, neanche i discorsi d’insediamento.

 

Quando uno ti cazzia di brutto, non è che se applaudi gli stai dicendo che ha ragione: lo stai solo prendendo per il culo.

 

 

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: