Dove si coltivano idee storte ma ben piantate.

Articoli con tag ‘Casaleggio’

Ex voto.

Oggi il Movimento 5 Stelle deciderà, per mezzo di una votazione online tra gli iscritti, se espellere o no i 4 senatori “dissidenti” che si permettono (ma guarda un po’ st’infami) di non essere concordi al 100% col Grillo-pensiero. Come in ogni democrazia, dove è contemplato che uno possa non essere del tutto d’accordo con un altro.
A proposito di espellere, vediamo un po’ quanta cacca è finita a concimare le piantine del ScEMENZAIO…

Grillo: “La Rete confermi l’espulsione dei dissidenti”. Confermate, o verrete espulsi.

Lorenzo Battista si domanda se è normale espellere per il reato di cazzata. Se lo fosse ci saremmo risparmiati 20 anni di agonia.

Consultazioni online del M5S sull’espulsione dei 4 senatori dissidenti, gli iscritti potranno votare SI oppure CERTO CHE SI.

Ricordatevi che per rendere valido il voto è necessario leccare il monitor.

Lacrime all’assemblea dei pentastellati: sembra la direzione del PD.

 

Francesco Campanella: siamo il Movimento della democrazia diretta. Sì, diretta da Casaleggio e Grillo.

 

Annunci

Il PD non è bello…

…se non è litigarello! E infatti Renzi e la Finocchiaro si son reciprocamente mandati da qualche parte. Si sa, uniti si vince, quindi perché unirsi? Nel frattempo prosegue la corsa al Colle, con una ricca rosa di nomi per le rinate Quirinarie: si va da Gino Strada, a Milena Gabanelli passando per Dario Fo e Stefano Rodotà. Chi vincerà? La parola al ScEMENZAIO!..

Renzi e Bersani litigano. Ah, quindi si fa a gironi, non a eliminazione diretta.

Renzi ha incontrato D’Alema e ora tocca a Berlusconi. Meno male che uno dei due ha i baffi, altrimenti sarebbe difficile distinguerli.

Quirinale: Grillo si ritira. Dichiarando: non je la Fo.

Finocchiaro: inaccettabile che l’attacco venga da un esponente del mio stesso partito. Ah, davvero siete dello stesso partito?

Nella corsa al Quirinale, Gino si fa Strada.

Finocchiaro: Matteo, sono tua madre!

La Finocchiaro non accetta che gli attacchi provengano da uno con in tasca la sua stessa tessera. Intende quella Ikea Family?

Prodi potrebbe andare al Colle. E noi a Patrasso.

Ci sono più correnti nel PD che al Colosseo. E che lì le finestre aperte non mancano. Nel PD, intendevo.

Casaleggio vuole un Presidente della Repubblica super partes che non sia un politico. Tipo, ad esempio, Gianroberto.

Il web dice Prodi, Casaleggio dice no. Chi di democrazia diretta ferisce…

Vacanti romani.

Oggi gran fermento nella capitale: si riuniscono gli eletti del Movimento 5 Stelle, alla presenza del fondatore Casaleggio e della voce narrante Grillo. Non solo, il leader genovese ironizza dicendo che il prossimo premier sarà Passera sponsorizzato da PD+PDL. Porcalamiseriaccia, che giornata pregna! Fra tutti riusciranno a decidere cosa fare da grandi o dobbiamo aspettare ancora un po’? Per ammazzare l’attesa semino un po’ di roba nel ScEMENZAIO, magari nasce qualcosa…

Ma non era a quello di un po’ di tempo fa che piazzava la Passera ovunque?

Passera deve girare. Da una banca a un’altra.

Primo conclave degli adepti di Grillo. Nella speranza che buttino via la chiave.

Grillo dice “piuttosto nuove elezioni”. Ma è già passato al PDL?

Grillo riunisce i suoi a Roma. Come ogni buon pastore.

Movimento 5 Stelle: niente fiducia a governo formato dai partiti. Come se fosse possibile farne uno senza partiti.

Vito Crimi nuovo capogruppo Movimento 5 Stelle al Senato. Il suo nome è stato scelto tra quelli che sapevano dove fosse Palazzo Madama.

 

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: