Dove si coltivano idee storte ma ben piantate.

Articoli con tag ‘Biancofiore’

Bastian Berlusconi.

A quest’ora dovremmo avere un callo bello spesso invece, a quanto pare, non è così: l’ex presidente del ConSilvio ha rilasciato una dichiarazione che ha raggirato raggelato il povero Toti, reo di aver creduto alle sue parole. A quanto pare la rediviva Forse Fossa Forza Italia non sarà più nelle sue paciose manine, ma nelle sapide manacce di non-si-sa-ancora-bene chi, anche se quasi tutti riescono a immaginare chi potrebbe essere. Difficile per le piantine dello ScEMENZAIO rinunciare a una così fresca e succulenta dose di concime…

Berlusconi: sì alla nomina di Toti ma non con pieni poteri. Un visconte dimezzato da un cavaliere inesistente. [feat. Calvino]

Berlusconi: abbiamo bisogno di forze nuove. Al singolare, Cavaliere.

Fitto: il Cavaliere non ci umili con la nomina di Toti. È che ha finito le nipoti di Mubarak.

Berlusconi vuole rilanciare Forza Italia “valorizzando tutta la classe dirigente”. Sulla quale nascono i fior. [feat. De Andrè]

Berlusconi smentisce Berlusconi. Tranquilli, uno dei due mente sempre.

Biancofiore: la gente si iscrive a Forza Italia perché c’è Berlusconi. Ecco, ora spieghi che c’è lui e non le sue rendite.

Berlusconi: basta paura delle novità. Ah bene, quindi va in pensione finalmente?

Berlusconi: occorrono volti nuovi. La Santanchè si è immediatamente precipitata dal chirurgo plastico.

Castiello: sono d’accordo su una gestione collegiale di ForzaItalia. Se parla di collegiali, non può che far piacere al capo.

Berlusconi: non dobbiamo avere timore di aprire le porte. Tranquillo, l’ora d’aria è un suo diritto.

Berlusconi: nessun coordinatore unico. E ora, chi glielo dice a Renzi?

Biancofiore: Berlusconi scelto nelle urne da 10 milioni di elettori. E da quando col porcellum si può scegliere?

 

Annunci

Omofobia, questa (troppo) conosciuta.

Quindi oggi è la giornata mondiale contro la Biancofiore e Giovanardi?
Beh sì, in effetti andrebbe istituita. Per il momento ci dobbiamo accontentare della giornata mondiale contro l’omofobia, una di quelle giornate dove i vari politici ci deliziano con dichiarazioni da baci perugina ma di approvare leggi apposite manco se ne parla. Se potete, state meno di fronte ai microfoni e un po’ di più in aula a fare leggi, magari funziona. Che ne dite?..

Servono passi significativi verso una legge contro l’omofobia. Ad esempio togliendo il microfono a Giovanardi.

Per Napolitano urge una legge contro l’omofobia. Tra le altre cose.

L’omofobia indica la paura dei propri simili. Ma non si fa prima a chiamarla stupidità?

Anch’io sogno di fare una legge che lasci senza parole Giovanardi.

Oggi giornata mondiale contro l’omofobia. Ma domani è un altro giorno.

L’Unione Europea dice che un omosessuale su 4 è vittima di aggressioni. Gli altri 3, semplicemente, non sporgono denuncia.

Oggi, ma solo per oggi, possiamo ignorare le scemenze che spara la Biancofiore.

Boldrini dice basta alle discriminazioni. Anche lei emigra?

Non capisco: oggi è la giornata mondiale contro l’omofobia o è quella a favore dei comunicati banali del politico di turno?

Omofobia: peggio dell’Italia solo la Bulgaria. Biancofiore, confidiamo in lei per battere i bulgari!

Diciamo “no” all’omofobia e poi tolleriamo la Lega Nord. Un “no” all’italiana, insomma.

Omofobia, un terzo dei parlamentari firma la nuova proposta di legge. I rimanenti, a rigor di logica, difendono l’omofobia.

Mi piacerebbe che non ci fossero più giornate mondiali, ma mi rendo conto che pretendere umanità dall’essere umano è troppo.

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: