Dove si coltivano idee storte ma ben piantate.

…ma sei nato in Tuscanì.
In questi giorni il magnifico premier è negli magnifici Stati Uniti d’America, e quale modo migliore di farci riconoscere se non con l’ennesimo discorso in inglese maccheronico? Ebbene sì, l’ha fatto. Di nuovo. E le piantine del mio ScEMENZAIO gli saranno eternamente grate per tutto quel concime. Grazie Matteo, davvero.

Renzi cita Bob Kennedy: il futuro non è un dono, ma una conquista. Il Jobs Act in una frase.

Renzi ha parlato di economia italiana e della crisi in Libia. È bastato cambiare il titolo.

Il premier cita una favola della Disney: Pinocchio.

Renzi: costruiremo un’Italia che conta. Sì, ma solo fino a 80.

Renzi da Georgetown: il futuro non smette mai di accadere. Quella è la sfiga, Matteo.

Renzi da Georgetown sottolinea le grandi potenzialità ancora non sfruttate dall’Italia. Tipo la Costituzione, per dire.

Renzi sveglia la bella addormentata. “Ancora 5 minuti” son state le prime parole della Boschi.

Renzi alla Georgetown University ha tenuto un discorso in inglese che toglie ogni dubbio: il gatto è sul tavolo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: