Dove si coltivano idee storte ma ben piantate.

Continuano le proteste in Turchia e anche la repressione violenta del governo. Insomma, protestate pure ma da casa vostra. In tutto questo chupa-dance, intervengono nientepopòdimenoche gli Stati Uniti d’America e l’Unione Europea, chiedendo a gran voce al governo turco di cercare un dialogo magari senza i manganelli e i lacrimogeni. Per non essere da meno, pure il ministro Emma Bonino decide di intervenire, auspicando la vittoria della democrazia. Ma parla dell’Italia o della Turchia?

La Farnesina al lavoro per tutelare gli italiani in Turchia. OK bravi, ma quelli in patria chi li tutela?

Bonino: non è una primavera turca, piuttosto ricorda Occupy. Ma con molto più fumo.

La polizia turca ferma e picchia tutti quelli che incontra. Non c’è mai un negozio di specchi, quando serve.

Per la Bonino l’Europa dovrebbe farsi un esame di coscienza sulla Turchia. E, magari, prendere un paio di appunti.

Erdogan: multe alle tv che trasmettono le proteste. Per non rischiare la Grecia ha fatto che chiudere la tv di stato.

USA: la Turchia rispetti i diritti. Sentirlo da una nazione che ieri spiava i propri cittadini, come dire… stona.

Bonino: Piazza Taksim non è piazza Tahrir. L’ha verificato su Google Earth.

 

Bonino: l’Italia vuole una Turchia pienamente democratica. Esprimiamo un non-voto con il porcellum e parliamo di democrazia?!?

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: