Dove si coltivano idee storte ma ben piantate.

Con soli vent’anni di ritardo dal famoso referendum, oggi il Consiglio dei Ministri ha approvato l’abrogazione del finanziamento pubblico ai partiti. O, per meglio dire, per il momento ha chiesto alla ragioneria di Stato se è possibile procedere, poi con mooolta calma partirà il disegno di legge. Mi sento quasi di anticipare come andrà a finire…

Quello ai partiti non è un “finanziamento pubblico” ma un “rimborso spese”. Magritte sarebbe fiero di noi.

Consiglio dei Ministri trova l’accordo su abrogazione finanziamento pubblico partiti. L’ha trovato per puro caso, nascosto sotto a un referendum.

Il Consiglio dei Ministri semplifica la procedura per il finanziamento privato dei partiti: basterà mettere il denaro in una bustarella chiusa.

Il Consiglio dei Ministri approva una serie di norme sul sostegno non monetario dei partiti. Ad esempio col voto di scambio.

Stop al finanziamento pubblico dei partiti. Come passa il tempo, è già il primo di aprile!..

Letta prevede sostegno non monetario ai partiti, ad esempio con strutture. Tipo con una cupola, per dire.

Letta: i partiti possono essere finanziati anche con servizi. Ultimamente più con servizietti.

 

I partiti si sono accordati per abolire il finanziamento ai partiti. Non so voi, ma io sento uno strano prurito dove la schiena cambia nome.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: