Dove si coltivano idee storte ma ben piantate.

Oggi a Cialente, sindaco dell’Aquila, è partito un embolo. Giustamente, aggiungerei di mio. Il motivo? Sono 4 anni che all’Aquila è tutto fermo, come sei il tempo si fosse congelato a quel maledetto 6 di aprile. E i politici? Che fanno? Semplice: fanno melina, come al solito. E io? Che faccio? Semino piantine nello ScEMENZAIO, come al solito.

Cialente riconsegna la fascia tricolore. Solo non la dia a Bossi, per favore…

Cialente lamenta la carenza di Stato. Anche se “assenza” sarebbe un termine più giusto.

Cialente: sono quattro anni che la ricostruzione non parte. Accidenti, credevo che la Mafia fosse più veloce a decidere.

Cialente: che venga lo Stato a spiegare ai cittadini le sue logiche e le sue scelte. Sarà un discorso brevissimo, tipo “boh!”.

Ormai è chiaro: la logica finisce dove inizia l’Italia.

Cialente: a Roma mi guardano come se fossi quello che va a fregare. È proprio perché non lo fa che la odiano.

Cialente: da mesi chiedo un incontro con i ministri interessati. Letta che ne dice di “fare spogliatoio” all’Aquila?

Cialente: la ricostruzione è fallita. Il dramma è che non è mai iniziata.

Cialente: spesi 3 milioni per ospitare gli sfollati negli alberghi. Buone notizie Letta, c’è un capro espiatorio: la lobby degli alberghi.

 

Cari politici, vi ricordo che i manifesti elettorali si attaccano sui muri.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: