Dove si coltivano idee storte ma ben piantate.

Le brutte notizie di questi giorni non possono che evolversi in peggio: da un lato continuiamo a stare senza uno straccio di Governo, dall’altro l’Istituto Nazionale di Statistica ci fa sapere che è in vertiginoso aumento il numero dei disoccupati. Ma quando arriva sto benedetto meteorite così ci risolviamo tutti i problemi?

ISTAT: disoccupazione record. Di nuovo?

Bersani rilancia sul governo, ma da Grillo arriva lo stop: deve dare precedenza a destra.

ISTAT: in Italia 3 milioni di precari, crolla il Pil. Ma parliamo di cose serie: gioca o no Balotelli?

L’ipotesi di un governo PD-PDL sconvolge D’Alema, ma solo perché non saprebbe da che parte sedersi.

ISTAT: a gennaio tre milioni di disoccupati. A questo punto, più che di un governo, abbiamo bisogno di un miracolo.

Renzi: non pugnalo Bersani alle spalle. Aspetta che il lavoro sporco lo faccia Grillo.

ISTAT: gli stipendi salgono del 1,2% nelle grandi imprese. Sono i posti di lavoro che proprio non salgono.

Emiliano (PD): Il nuovo premier? Deve essere Beppe Grillo. E io che credevo toccasse a un candidato regolarmente eletto…

ISTAT: tre milioni di disoccupati. Prevedo una crescita molto rapida della quantità di blog.

Bartolomeo Pepe, neo senatore Movimento 5 Stelle, non sa dove sia il Senato. I dati ISTAT sulla disoccupazione lo collocano vicino ad Atene.

Disoccupazione: cresce il part-time. Nel senso che per mezza giornata sei precario, l’altra metà la passi a cercare un lavoro.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: